A me piacerebbe sapere…

… perchè ci sono ancora delle necessità sociali di far sapere al mondo che le donne sono loro. E ci vorrebbe del rispetto nei loro confronti, perché ogni uomo si deve ricordare che è figlio di una donna, cresciuto da una donna, compagno di una donna, tranne il caso delle unioni civili, e probabilmente futuro padre di una donna o eventualmente nipote di una donna. Il cortocircuito davvero grottesco è che in questi casi c’è il massimo del rispetto, escludendo casi di maltrattamenti e quant’altro, mentre nel resto delle situazioni si fa largo la più florida fantasia di come tormentare una donna qualche volta fino alla morte. Diretta o indiretta che sia…

Annunci

L’affermazione di oggi

Non si può pensare che una corsa possa cambiare la considerazione degli uomini nei confronti delle donne.

Oltre la domanda di oggi…

… credo sia doverosa una riflessione. Innanzitutto sulle condizioni in cui si trova il paese Italia. Il nostro governo, di qualsiasi colore esso sia, deve fare una seria riflessione, non soltanto su quanto c’è da riparare, ma quanto al momento deve essere risanato in virtù della condizioni atmosferiche che da qualche tempo a questa parte ci colpiscono e ci distruggono tanto nel nostro privato quanto nel nostro pubblico. Necessario delle cura di chi è responsabile…

Siamo in un paese e in una…

… circostanza per cui se ti piacciono gli uomini o le donne e sei del loro stesso sesso non puoi non mettere in conto che devi nasconderti come i topi nelle fogne o nelle discariche, sicuri tutti gli altri che se ti devono cercare ti vanno a trovare laddove per lo meno nella maggior parte del tuo tempo puoi stare tranquillo. La questione però è una diversa: io in quanto persona ho il diritto di essere me stesso dovunque e comunque stando naturalmente attento a non danneggiare gli altri nella loro stessa liberta. Quello che non mi torna è come mai amarsi per un uomo e una donna è lecito praticamente in tutte le sue parti mentre due uomini o due donne sono obbligati e sono stati obbligati a fare battaglie se non guerre a più non posso.
Devo però puntualizzare: non voglio dire che deve essere tutto lecito, ma che se ci sono dei problemi ci vuole qualcosa o qualcuno a cui fare riferimento. Come il numero antiviolenza 1522 per uomini e donne maltrattati o il telefono azzurro per i bambini. Non si può negare ad un ragazzo o ad una ragazza gay la possibilità di chiedere aiuto. E un servizio del genere ha un costo. Lo Stato non può metterci una buona parola o altro?

Non so se pensare che…

… i  taxisti stiano facendo qualcosa di utile o meno.
Non si può prescindere dal fatto che dietro un taxi, oltre che una tradizione familiare e un codice di comportamento, c’è una sopravvivenza di una o più famiglie.
Ma io ho bisogno di un servizio che non debba in casi se si vuole molto ridotti farci vergognare perché si truffano i turisti sprovveduti. Vorrei fare la mia giornata e magari se possibile non dovermi affidare ad altri servizi che possono farmi migliorare la vita anche solo per una chiacchierata in più.
I taxisti se volessero potrebbero sopravvivere senza piangere rivolta davanti a Montecitorio o Palazzo Chigi. Basta perdere qualcosa per guadagnare la sopravvivenza…